ZCZC
DIR9142 1 POL 0 RR1 / DIR / ALL

CALIPARI. FOLENA: SCANDALOSO, SUBITO COMMISSIONE INCHIESTA=

(DIRE) – ROMA- “Quanto emerso dall’inchiesta americana sulla
morte di Nicola Calipari e’ sconcertante. Il punto a cui si e’
arrivati e’ addirittura scandaloso: in un primo momento si era
parlato di incidente, di errore umano dei soldati americani.
Adesso l’errore sarebbe di Calipari e l’esercito statunitense si
auto-assolve gettando un’ombra di incompetenza sul nostro
funzionario”. E’ quanto dichiara Pietro Folena, indipendente nel
gruppo di Rifondazione Comunista della Camera.
“Eppure- prosegue- dovrebbe essere chiaro a tutti, oramai, che
quanto accaduto sulla strada verso l’aeroporto di Bagdad non e’
frutto ne’ di una casualita’, ne’ di banali errori di
comunicazione, ma di qualcosa di molto oscuro su cui occorre fare
piena luce. Per questo bisogna istituire immediatamente una
commissione parlamentare di inchiesta che accerti la verita’.
Spero che anche dalla maggioranza arrivino voci favorevoli ad un
percorso condiviso che porti a tale commissione parlamentare e ad
un’inchiesta seria. Il governo- conclude Folena- oltre a
respingere le conclusioni dell’inchiesta americana, deve ottenere
la carcassa dell’auto, le rilevazioni dal satellite e tutto cio’
che e’ necessario alla magistratura italiana per svolgere le
proprie indagini”.
(Com/Dim/ Dire)

14:51 26-04-05 sbo

NNNN

3 Risposte a “Subito un’inchiesta parlamentare per Calipari”
  1. farfallina scrive:

    benissimo, sono assolutamente d’accordo con questa proposta di istituire una commissione, del resto Ŕ l’unica strada per mettere luce su una vicenda oscura che necessita di chiarimenti. occorrerebbe anche riaprire il dibattito sull’opportunitÓ di questa guerra. bravo folena, sei proprio l’unico che ti occupi di queste cose.

  2. Gianluca Poscente scrive:

    Pietro Folena propone la commissione ma poi in radio parlano di Enzo Bianco che avrebbe fatto questa proposta…
    Vero..Enzo Bianco Ŕ un “riformista” (= bello e buono), Folena Ŕ un “radicale” (= brutto e cattivo).
    Il giornalismo italiano prono ai potenti che non cambiano nulla ragiona cosý di questi tempi…

  3. Anonimo scrive: