A Bari ho partecipato ad un incontro dell’associazione italiana arbitri. Qui c’Ŕ il resoconto dal sito dell’associazione.

11 Risposte a “Giovani e arbitri fra etica e rispetto delle regole”
  1. GigÓ scrive:

    Per˛ come rappresentante della commissione cultura e sport (della quale hai detto, che trattasi di commissione di ascolto)hai partecipato pure ad un dibattito, a Mestre, sul precariato nella scuola, io c’ero. Voglio dirti che mi hai molto deluso.
    Almeno avresti potuto fare un resoconto su questo blog.

  2. nessuno scrive:

    si ricorda solo alle elezioni

  3. Mariella scrive:

    Onorevole sono una ragazza di Monta Sant’Angelo, ma tu sai cosa sta succedendo in questo paese? perchŔ non intervieni?
    spero di non vedere pi¨ nessun simbolo comunista affisso sui muri di monte, non sono degni di rappresentrli.
    Dopo essersi alleati con AN…non so se mi spiego..
    ci appelliamo a te che sei sempre stato vicino al nostro paese.

  4. fabrizio scrive:

    queste lamentele che avete fatte le trovo proprio inopportune. perchŔ invece di aspettare che qualcuno faccia qualcosa per voi non iniziate a darvi da fare in prima persona? mi riferisco in particolare a gigÓ…se dovesse fare le relazioni per ogni tipo di iniziativa….senza polemiche,
    fabri

  5. GigÓ scrive:

    Carissimo Fabrizio, noi Ata precari sono 7 anni e passa che facciamo il nostro dovere e cioŔ lavorare nella scuola onestamente.
    Il tuo amico invece dovrebbe fare lui qualcosa per noi, in quanto: 1░ ha promesso durante la campagna elettorale non solo che si sarebbe battuto per i diritti dei precari ma era arrivato al punto di dire che problemi non ce ne erano per le assunzioni immediate. 2░ samo stanchi delle chiacchiere, perchŔ solo di questo si tratta, e non solo da parte sua, ma anche da parte dei suoi compari di governo e compagnia cantando (Sindacati). Se noi tutti (ATA) siamo icavolati un motivo ci sarÓ. In poche parole la nostra situazione non Ŕ o dovrebbe essere cosý irrisolvibile, basta un po di buona volonta e dirci come stanno le cose: si vogliono fare ste benedette immissioni in ruolo in 3 4 5 anni di circa 75.000 ata che coprono posti che vanno dal 1/9 al 31/8 oppure no? se no, che ci dicano perchŔ (in quanto come dicevo sopra prima delle elezioni, della questione del precariato, loro ne hanno fatto un cavallo di battaglia) e che fine faremo. Secondo te chiediamo troppo?
    E che non ci vengano a dire che il passato governo ne ha fatte poche di immissioni, in quanto giÓ lo sappiamo ed Ŕ per questo che in massa il precariato ATA non ha votato per berlusconi, epoi ribadisco ci sono sempre le promese fatte che ragionando all’epoca a noi sembravano fattibili, e lo sembrano tutt’ora.
    Spero di essere stato esauriente.
    Un saluto….senza polemiche

  6. Lucia scrive:

    Giusto. Pi¨ coerenza.

  7. Mariella scrive:

    continua a snobbare la situazione di monte sant’angelo…

  8. Lucia scrive:

    Lui la snobba, ma anche voi montanari non Ŕ che fate un granchŔ…

  9. Mariella scrive:

    non so sulla base di che cosa parli, ma ci stiamo muovendo in tutte le direzioni pur di evitare questa situazione a dir poco imbarazzante!
    Se sai come stanno le cose allora va bene, altrimenti…

  10. Lucia scrive:

    certo che le so, visto che a monte ci sono nata

  11. margherita scrive:

    ma Ŕ possibile che pensiate solamente al vostro piccolo orticello? e tutto quello che si fa, non solo per voi, ma per milioni di persone vi Ŕ del tutto ignoto? robe da matti