TELECOM. FOLENA (PRC-SE): “PIANO ROVATI NON SIA BUTTATO NEL CESTINO”

– AVVOLTOI LIBERISTI SVOLAZZANO SUL GOVERNO –

Dichiarazione dell’on.Pietro Folena (PRC-Sinistra europea), presidente della Commissione cultura della Camera dei Deputati

“Le dimissioni di Angelo Rovati non possono mettere la sordina al tema vero che il suo piano affrontava: salvare un ‘campione nazionale’ come Telecom e rimediare all’errore di aver realizzato un monopolio privato della telefonia che in questi anni è stato un freno per l’innovazione tecnologica del paese.

L’idea di una rete pubblica – che garantisca il servizio universale per tutti i cittadini – e di tanti operatori di servizio privati in concorrenza tra loro alla pari, non è certo ‘dirigista’ o ‘statalista’. E’ al contrario il modello più adatto a correggere la situazione odierna e a instaurare una concorrenza positiva.

Nessuno scandalo quindi che questa idea sia circolata nel governo e chi parla di ‘espropri’ o di ‘nuova Iri’ parla a sproposito.

Ci sono in giro molti avvoltoi liberisti che svolazzano sul governo, avvoltoi che non digeriscono che possa tornare in campo una vera politica industriale in cui lo Stato abbia un ruolo come ce l’ha ad esempio in Francia in cui il presidente (di destra) Chirac si è fatto promotore di un nuovo canale satellitare pubblico che sfiderà Cnn e Bbc.

E’ necessario che Telecom e Tim rimangano italiane, ed è necessario che il governo faccia il suo mestiere che consiste anche nell’occuparsi, stavolta alla luce del sole, del futuro delle imprese strategiche per il paese. E’ scandaloso che mentre in tutta Europa i governi si danno da fare per promuovere le grandi imprese nazionali, a volte con forti partecipazioni pubbliche, da noi la discussione sia ancorata ad un tardo-liberismo molto, molto interessato.

Spero che il piano Rovati non venga buttato nel cestino”

Commenti chiusi.