Archivio per 21 ottobre 2014

C’Ŕ qualcosa che fatico a capire della discussione di questi giorni nel Partito Democratico. La minoranza del PD in Direzione si scandalizza per il prossimo appuntamento della Leopolda: e questo avviene dopo aver sostanzialmente dato un via libera alla una svolta moderata -dai temi dei diritti dei lavoratori all’impostazione della legge di stabilitÓ- impressa da Matteo Renzi in materia economico-sociale.

Non capisco dove sia il problema della Leopolda. La domanda che Ŕ stata fatta -öcos’Ŕ la Leopoldaö- ha una sola risposta: Ŕ una riunione larga, aperta, interessante di una corrente. Cor-ren-te! Niente di male o di grave. E’ stata una corrente di minoranza, per quattro anni, e ora Ŕ una corrente di maggioranza del PD, che guida e controlla il Governo del Paese. Non vi Ŕ nulla di illecito, nÚ di moralmente riprovevole. La corrente della Leopolda non ha mai neppure nascosto il proprio programma -ricordo la profetica arringa del finanziere Davide Serra contro il sindacato, dipinto come il peggior male dell’Italia-. Certamente oggi Renzi dovrÓ fare pi¨ attenzione, viste le responsabilitÓ che riveste. Fa anche bene, proprio perchÚ Ŕ vero il contrario, a negare che la Leopolda sia un partito nel partito, o un superpartito che ha la governance -come un azionista di maggioranza- del PD. (continua…)

Comments Commenti disabilitati