Archivio per 16 giugno 2014

Centocinquanta tirocini retribuiti nei Beni Culturali non rappresentano ancora un’inversione di tendenza. Indicano tuttavia una volontÓ, giÓ affermata da Dario Franceschini con altri provvedimenti, di immaginare una strategia generale per la cultura nella quale al primo posto viene l’occupazione giovanile.

Decine di migliaia di ragazze e ragazzi, per passione, si sono laureati in storia dell’arte, architettura, archivistica e in tutte le altre discipline proliferate nel settore negli ultimi vent’anni nelle UniversitÓ italiane. Hanno trovato per˛ di fronte il Muro. Il Muro del blocco del turn-over, accompagnato dai tagli lineari nel settore pubblico e, negli ultimi tempi, dall’avvio del pensionamento di un’intera generazione di studiosi che entr˛ nel Ministero dopo la sua costituzione, da parte di Giovanni Spadolini, negli anni 70. Oltre quel Muro, dove una volta c’era un fiorire di posti di lavoro e di professionalitÓ, ora ci sono grandi aree di deserto, col rischio di una dispersione di conoscenza. (continua…)

Comments Commenti disabilitati