Archivio per 4 novembre 2011

Da Lettera43 di oggi

In questi giorni in cui l’Italia balla come mai, ben pi¨ che non nel 1992, Ŕ legittimo domandarsi come la sinistra si sarebbe comportata nei confronti dei diktat franco-tedeschi se fosse stata al Governo.

Intendiamoci. La responsabilitÓ di Silvio Berlusconi nell’avvitamento di queste settimane Ŕ enorme. L’Italia Ŕ stata esposta a questa terribile tempesta perchÚ colui che doveva guidarla, rassicurando le istituzioni internazionali e i mercati, da troppo tempo Ŕ prigioniero di sÚ stesso, delle sue vicende private e di quelle giudiziarie; e cosý il discredito di un Paese con molti problemi strutturali irrisolti, e contro il quale scattano spesso pregiudizi razzisti e sciovinisti, Ŕ diventato patologico.

Ma rimane la domanda. Cosa avrebbero fatto la sinistra e il centrosinistra di fronte ad una crisi di queste proporzioni? E cosa dovranno fare se presto -o partecipando ad un governo di emergenza o vincendo elezioni anticipate- saranno chiamati a governare? Il dubbio che il Partito Democratico sia attraversato da un dibattito pressocchÚ incomponibile sul rapporto con quest’Europa Ŕ quasi una certezza. Il recente scontro tra il responsabile economico Stefano Fassina e il vicesegretario Enrico Letta, entrambi sostenitori della prima ora di Pierluigi Bersani, nasconde un conflitto destinato ad esplodere. (continua…)

Comments 1 Commento »