Archivio per 20 settembre 2011

Da Sardegna Quotidiano di oggi

Dominique Strauss Kahn e Silvio Berlusconi, ovvero la metafora del rapporto tra Maschio, Sesso, Potere. Ma qui finisce l’analogia. DSK -giÓ candidato in pectore alla Presidenza della Repubblica-, dopo aver subito, secondo i giudici newyorkesi, l’ingiustizia di un arresto spettacolare (era giÓ in aereo) e di una carcerazione, prima in cella e poi in un domicilio coatto, poi prosciolto dalle accuse , Ŕ tornato in Francia e ha chiesto scusa, in diretta televisiva all’ora di punta, a sua moglie, ai figli, ai francesi che in lui avevano riposto speranze. Intanto i socialisti francesi, mobilitando l’opinione pubblica con un evento senza precedenti, stanno organizzando le primarie per scegliere chi dovrÓ sfidare Nicolas Sarkozy. Silvio Berlusconi, a fronte di un insieme di inchieste e uno stillicidio di intercettazioni e di evidenze che raccontano della pratica reiterata del ricorso al sesso a pagamento, dentro un sistema che alle escort garantiva denari, regalie e possibilitÓ di carriera nella sua azienda o nel sistema televisivo e cinematografico, e che permetteva di offrire questo prodotto a uomini del potere economico per raggiungere obiettivi concreti (appalti, commesse, consulenze), rifiuta di rendere testimonianza ai magistrati. La moglie, nel frattempo, l’ha lasciato, l’imbarazzo dei figli e -dicono i rumors interni- dei dirigenti della sua azienda Ŕ palpabile. E l’Italia sbanda paurosamente, come una nave senza nocchiero. (continua…)

Comments Commenti disabilitati