Archivio per 14 settembre 2011

Da Sardegna Quotidiano di oggi

Solo un Silvio Berlusconi in precipitoso declino poteva riuscire a coinvolgere le principali istituzioni europee -giŕ messe a dura prova dalla situazione italiana- nella sua guerra coi pubblici ministeri. Se avesse accettato di farsi interrogare, dicendo tutto quello che pensa o vuole, dai magistrati napoletani, avrebbe prima di tutto fatto un favore all’Italia (ma forse era troppo chiedergli questo) e soprattutto alla sua parte politica, il Pdl, e al suo delfino Angelino Alfano. Il “legittimo impedimento” europeo ha spinto la Procura di Napoli ad una scelta quasi obbligata: convocare Berlusconi nel giorno dedicato al riposo e al Signore, poiché era prevedibile se non certo che dal lunedi al sabato la fabbrica degli impedimenti legittimi, a cui lavora uno strapagato pool di avvocati-parlamentari, avrebbe prodotto incombenze irrinunciabili per il Presidente del Consiglio. A meno che non si voglia invocare come impedimento la partita domenicale del Milan, che la sorte ha voluto collocare proprio nella serata di domenica a Napoli. (continua…)

Comments Commenti disabilitati