Archivio per 8 marzo 2011

Da Lettera43 di oggi

La settimana si apre all’insegna della ôriforma epocale della giustiziaö. In realtÓ a noi appare, a proposito di giustizia, l’ ennesimo scoppiettante annuncio di rivoluzione destinato a finire nel nulla. Cominciamo da qui: nei diciassette anni di berlusconismo si contano decine di annunci come quello di questi giorni. Forse arriviamo a quota cinquanta. Ogni volta si attendono separazione delle carriere tra Pm e giudici, revisione radicale del Csm, qualche volta -pi¨ raramente, per la veritÓ, perchÚ il tema Ŕ controverso nell’elettorato di centrodestra- revisione dell’obbligatorietÓ dell’azione penale, ripristino dell’immunitÓ, limite alle intercettazioni, e cosý via. Alcune di queste norme richiedono revisioni costituzionali, altre leggi ordinarie: ma in fin dei conti non si sono fatte per diciassette anni e non si vede perchÚ all’annuncio di ora dovrebbe seguire qualche atto concreto.

Le sole norme andate avanti sono quelle ad personam, rimesse in discussione dalla Corte Costituzionale, con l’obiettivo di frenare le azioni giudiziarie nei confronti di Berlusconi. (continua…)

Comments Commenti disabilitati