Archivio per 2 giugno 2010

Da Epolis di oggi


“Essere veramente amici di Israele significa avere il coraggio di dire: queste cose non si fanno, stai perdendo la testa”. Non si possono non sottoscrivere le parole del Patriarca Latino di Gerusalemme Fuad Twal rivolte alla comunitÓ internazionale. E’ stato, con tutta evidenza, varcato un limite ultimo in questa spirale estremistica che da anni ha avvolto il Medio Oriente. L’assalto militare alla Freedom Flotilla ľ preparato in modo superficiale, e gestito in forma catastrofica, come si dice sui giornali israeliani- Ŕ diventato per Israele un boomerang senza precedenti. Un’inchiesta indipendente deve chiarire la dinamica di quanto Ŕ successo, anche se appaiono evidenti le bugie delle prime ricostruzioni ufficiali israeliane. Al fondo la logica del blocco navale di Gaza, che impedisce rifornimenti per questa metropoli passata, qualche anno fa, sotto il controllo totale di Hamas, e l’ostinazione contro la popolazione civile palestinese sono la premessa di questo episodio. Estremisti e terroristi di ogni parte sicuramente si rallegrano, e pensano che per loro c’Ŕ nuovo sangue innocente da versare, ci sono nuove azioni stragiste eclatanti da progettare. (continua…)

Comments Commenti disabilitati