Archivio per 17 luglio 2009

Da Epolis di oggi

Sarà un caso, ma nelle ore in cui il Quirinale ha messo per iscritto le proprie perplessità sulla legge sulla sicurezza, e in particolare sul reato di clandestinità – suscitando il plauso di Fini e un atteggiamento prudente di Berlusconi -, Giorgio Napolitano ha fatto un duro monito ai governi (non solo a quello attuale) a commento dei tragici dati dell’emigrazione dal Sud resi noti dallo Svimez. E’ una sorta di paradosso, le cui ragioni affondano nella tormentata storia dell’unità dell’Italia: breve, fragile, attraverso una rivoluzione passiva – come fu il Risorgimento – subita, e non agita in prima persona, da una parte larga dei futuri italiani. E la Resistenza, con la successiva costruzione Costituzionale, hanno suscitato aspettative di riequilibrio territoriale e sociale in parte deluse nella storia repubblicana, e soprattutto in questa sgangherata seconda Repubblica. DC, PCI, PSI hanno fatto – nella diversità delle collocazioni e delle posizioni – assai di più per il Mezzogiorno di quanto non abbiano fatto le forze senz’anima di questa nuova stagione politica. (continua…)

Comments 1 Commento »