Archivio per 2 marzo 2007

Piero Sansonetti, direttore di Liberazione, ha aperto una discussione sul giornale interpellando Nichi Vendola sul rapporto tra governabilità e identità di una forza di sinistra. Anche io ho voluto dae un mio contributo che oggi è stato pubblicato da Liberazione.

La governabilità è tutto? Occorre sacrificare parte del proprio bagaglio di idee ed immolarlo all’altare del potere? Il governo è una subordinata della cultura politica o è il contrario? Queste, mi pare, siano le domande di fondo che Piero Sansonetti si pone e pone a Vendola nella polemica “originale e insolita” che ha lanciato su Liberazione.
Non vorrei iscrivermi al partito del “benaltrismo” e dell’ “altropuntismo”, di quelli cioè che non sapendo rispondere ad una domanda stringente cercano di sviare il discorso su un altro terreno. Ma, davvero, mi sembra che sia fuorviante porre la questione in questi termini. Il governo non è né una variabile subordinata né la variabile principale. E’, volendo usare ancora una metafora matematica, un parametro nell’equazione della politica, una costante che determina (almeno in parte) il segno della tua politica. Per due motivi: 1) a seconda del suo valore moltiplica, divide o persino inverte la tua azione politica; 2) il governo c’è, e con esso il tema della governabilità, che tu lo voglia o meno. Non puoi far finta che non esista. (continua…)

Comments 5 Commenti »